La bassa Vallecamonica sta vivendo giornate di paura, a causa di una serie di furti messi a segno in alcune abitazioni nel corso dell’ultima settimana. Le segnalazioni, dopo aver fatto il giro dei social network, sono giunte ai carabinieri, che stanno indagando per individuare i responsabili ed intensificando i controlli.

I ladri (dovrebbero essere almeno due) aspettano le ore notturne per entrare nelle case e portare via soprattutto denaro e gioielli, ma non sono mancati i casi in cui hanno fatto razzia di tutto quello che hanno trovato al loro passaggio. I derubati, al loro risveglio, hanno ritrovato le case messe sottosopra.

Le zone più colpite sono le frazioni di Gorzone, Montecchio, Pellalepre, e Fucine di Darfo, ma anche i Comuni di Gianico, Artogne e Pian Camuno: in alcuni casi i ladri sono dovuti fuggire, ma in altri sono riusciti a portare a segno il furto.

In un caso è stata anche segnalata la tecnica del forellino per introdursi nelle abitazioni, la stessa della banda che qualche anno fa aveva effettuato numerosi colpi, sempre in bassa Valle. Dalle Forze dell’ordine arriva un appello, quello di segnalare ogni movimento ritenuto sospetto e non limitarsi a lasciare commenti sui social dove, piuttosto che trovare una soluzione, si alimenta solo la rabbia.

Share This