Un furto in atto in un cantiere edile di via Polline, a Boario ha fatto scattare i sistemi d’allarme una delle scorse notti. In zona con i carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Breno anche un equipaggio della polizia locale.

All’arrivo delle pattuglie due ladri si sono dati alla fuga a piedi, lasciando sul posto un buon numero di utensili che avevano già accatastato e che avrebbero poi caricato su un veicolo e portato via.

I militari sono però riusciti ad intercettare un cittadino rumeno al volante di un furgone in sosta non lontano dal cantiere. Era uno dei due ladri scappati poco prima, che aveva con sé anche un paio di grosse forbici usate per tagliare la rete di recinzione.

Il rumeno 32enne, che non risulta essere residente in zona ma che temporaneamente è domiciliato a Darfo perché impegnato in lavori edili in Valle, è stato accompagnato presso il comando di via Dassa e, terminata l’identificazione, è stato denunciato per tentato furto.

Ai militari ha continuato a dire che era uscito per incontrare un connazionale, suo collega di lavoro. Quest’ultimo, già sentito dai militari, ha negato di dover incontrare l’indagato.

Sono in corsi ulteriori indagini per identificare la seconda persona avvistata nella fuga. Gli oggetti da lavoro sono stati restituiti al responsabile del cantiere. L’operaio è stato anche sanzionato per la violazione delle norme anti Covid.

Share This