Nella notte tra venerdì e sabato ignoti si sono intrufolati nella chiesa della Rondinera, portando via oggetti preziosi e rompendo perfino il tabernacolo.

Ad accorgersi di quanto era accaduto sono stati don Francesco Monchieri, parroco alla Rondinera e a Castelfranco di Rogno, e i collaboratori della parrocchia e dell’oratorio: sabato mattina hanno visto due porte sul retro con la serratura scassinata e lasciate aperte; all’interno della chiesa, l’amara sorpresa. I ladri avevano rotto anche la porta della sacrestia e, una volta dentro, avevano rovistato nei cassetti portando via sette reliquiari.

Non contenti, hanno raggiunto l’altare e hanno spaccato il tabernacolo, trovando all’interno la teca con ilSantissimo: hanno buttato a terra l’ostia consacrata e se ne sono andati con la teca. Il furto ha turbato l’intera comunità e la parrocchia ha deciso di sporgere denuncia, nella speranza che i beni trafugati possano essere individuati

Indagano i carabinieri di Costa Volpino e della compagnia di Clusone, insieme al nucleo dei militari specializzati nel traffico di opere d’arte rubate.

Share This