Sesta edizione di “Generazione “Cultura”, il grande contenitore anima la vita culturale del primo semestre dell’anno a Darfo.

Cinema, teatro, musica e mostre sono i pilastri della rassegna. In questa edizione 2018 saranno riproposti, ad esempio, la Primavera degli Oscar e il Teatro Civile.

Come di consueto l’appuntamento con il cinema d’autore vedrà la partecipazione di un ospite d’onore diverso ad ogni proiezione e presenta pellicole di alto spessore. In ambito teatrale, invece, merita un’attenzione il  “Concerto per bolle di sapone” in programma domenica 22 aprile dedicato al divertimento dei più piccoli.

In tema di impegno civile, invece, una segnalazione va fatta per la prossima primavera, il 4 maggio, con l’evento curato dalla compagnia teatro Stabile di Villa Dalegno, in omaggio a Roberto Enea Lepetit con “Noi siamo Storia-riflessioni in musica sul presente”.

Novità anche in campo musicale che, quest’anno, è appannaggio del Conservatorio Marenzio, che, per i festeggiamenti dei  suoi primi 40 anni di presenza a Darfo Boario Terme, propone ben 14 concerti.

Il prossimo 6 ottobre  sono previste cerimonie ed eventi legati anche a un altro anniversario: il cinquantesimo dell’attribuzione del titolo di “città” a Darfo.

Il prossimo appuntamento del fitto calendario è fissato per il 22 febbraio, quando inizierà un “Percorso di geopolitica” in tre date e si parlerà con il professor Michele Brunelli di “Corea contro tutti” presso il salone Caritas.

Share This