I carabinieri della Compagnia di Breno hanno fermato, nei giorni scorsi, un tunisino di 26 anni residente con la famiglia ad Esine, che aveva cercato di liberarsi, in prossimità di un posto di controllo, della droga di cui era in possesso.

L’episodio è avvenuto durante uno dei controlli effettuati della Forze dell’Ordine per verificare il rispetto del D.P.C.M. che chiedeva ai cittadini di limitare i propri spostamenti: sulla Provinciale 510, all’altezza di Pisogne, il giovane era a bordo della sua Fiat 500 quando, per timore di essere fermato, ha gettato in corsa un marsupio.

Il gesto è stato notato dai Carabinieri, che hanno fermato l’auto e recuperato il marsupio stesso, dentro cui sono state trovate due dosi da 300 grammi totali di cocaina, per un valore totale di 25mila euro. Il 26enne è stato così arrestato e portato nel carcere di Brescia; il Gip ha convalidato la misura e disposto i domiciliari.

Share This