Tre impianti turistici, sette alberghi, 19 piccoli operatori economici e quattro associazioni.

 

 

In tutto sono circa quaranta i soggetti che, ad oggi, hanno dato la propria disponibilità (anche economica) a partecipare al nuovo consorzio turistico che sarà creato a Darfo e che dovrà unire le forza con il consorzio Pontedilegno-Tonale ed un terzo operatore privato.

Un entusiasmo che ha spinto la Comunità montana, artefice del bando, a prorogare la scadenza per le richieste dal 20 febbraio a metà marzo. Dopo quella data, si creerà il consorzio, il cui compito sarà quello di occuparsi e rilanciare il turismo nella Valle dei Segni.

Share This