Sabato si è tenuto l’ultimo appuntamento del Festival Shomano 2022: Alberto Patrucco con il suo spettacolo “Contrattempi moderni” ha coinvolto il pubblico nella particolare location di Piazza Franca Ghitti nel centro storico di Gianico, comune che, per la prima volta nella storia ventennale del Festival, ha ospitato uno spettacolo.

Gianico prosegue la collaborazione con il Festival diretto da Nini Giacomelli grazie alla mostra “Pitoon, i pitoti in cartoon”, inaugurata il 17 settembre alla Cà de Jànech e aperta anche domenica e nel prossimo fine settimana dalle 18:00 alle 21:00, con la possibilità di visita mattutina da parte delle scolaresche. Un angolo antico del paese in cui fumetti, canzoni e cartoon raccontano le incisioni rupestri della Vallecamonica.

Si tratta della stessa mostra che era stata allestita e presentata a Procida (Capitale della Cultura 2022) nel maggio scorso. Dopo Natale una delegazione proveniente da Procida arriverà a Edolo per il passaggio di testimone con Brescia e Bergamo, che saranno Capitali 2023.

Ma il Festival nel frattempo proseguirà con altri eventi collaterali, come il Buon compleanno Festival, per i 20 anni dello Shomano, programmato per il primo ottobre alle 20:45 a Breno, nel Cortile Büs del Gess, con i racconti e i ricordi della vita del Vicolo del Mulino di un tempo.

Share This