Anche la Vallecamonica si impegna per ricordare il 27 gennaio, la data che, dal 2005, segna la ricorrenza della Giornata della Memoria. Un giorno scelto non a caso: il 27 gennaio 1945, infatti, fu liberato il campo di concentramento di Auschwitz.

Per i ricordare il 75esimo anniversario da quella giornata e, soprattutto, ricordare le vittime dell’Olocausto, numerosi sono gli appuntamenti previsti da oggi e fino a lunedì prossimo in alcuni Comuni.

Si inizia questa sera, con due eventi: a Breno, alle ore 20:45, il Palazzo della Cultura ospiterà Franco Perlasca, per l’incontro dal titolo “Perlasca-Il silenzio del giusto”, dedicato a suo padre Giorgio che, durante la Seconda Guerra Mondiale, salvò la vita ad oltre cinquemila ebrei.

La stessa sera, ma nel Centro culturale di Pisogne, Bernardino Pasinelli presenterà il libro “Cosa avrei potuto fare?”, da lui curato con Serena Furloni e Federico Mondini. L’autore sarà presente anche a Pian Camuno, il 25 gennaio, alle 20:30, nella Biblioteca comunale.

Domenica 26 toccherà a Cevo dove, alle ore 11:45, si terrà un momento di riflessione presso la Piazzetta della Memoria. Proprio nei giorni scorsi nel Comune sono state inaugurate tre pietre d’inciampo, in ricordo di Francesco Vincenti, Innocenzo Gozzi e Giovanni Battista Matti, cevesi che furono deportati nel campo di concentramento di Mauthausen. In serata, alle 20:45, nella Biblioteca comunale di Gianico il prof. Angelo Baffelli terrà l’incontro su “Shoah-Il concetto di uomo dopo Auschwitz”.

Fino a lunedì 27, tornando a Breno, è inoltre possibile visitare la mostra “Guerra e Shoah”, a cura dell’Associazione Nazionale Ex Internati e dell’Anpi, presso l’Istituto Tassara Ghislandi. Proprio lunedì, alle ore 20:30, ad Angone di Darfo andrà in scena “Gli studenti della Rosa Bianca-La forza delle idee contro il nazismo”, con Anselmo Palini, presso la chiesa parrocchiale. Alla stessa ora, ma a Grevo di Cedegolo, è invece previsto un incontro sugli Internati Militari Italiani, con Fabio Branchi, presso la Sala Polivalente.

Gli appuntamenti per la Giornata della Memoria si concluderanno venerdì 31, a Zone, presso la sala civica “Don B. Belotti” quando alle 20:30 ci sarà “I bambini e la Shoah”, una serata a cura di Rolando Anni, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, e le letture di Luisa Anni, ad ingresso libero.

Share This