Da dodici anni la data del 2 aprile è quella indicata per la Giornata Mondiale della consapevolezza dell’autismo. Ogni anno, numerose iniziative in tutta Italia servono a sensibilizzare l’opinione pubblica su chi è affetto da autismo, cercando di evidenziarne necessità ma anche di smontare certo pregiudizi. In Vallecamonica, questo compito spetta a Spazio Autismo, che nella sua sede di Darfo lavora per offrire un servizio quotidiano ai più piccoli ed alle loro famiglie.

L’intervista a Silvia Bernardi di Spazio Autismo

“Sono giornate che hanno un’importanza nelle persone affette da autismo e nelle loro famiglie nel momento in cui riescono a creare una consapevolezza ed una conoscenza dell’autismo stesso, e quindi a sensibilizzare la comunità e creare un territorio in grado di comprendere e non discriminare”, ci ha raccontato al telefono Silvia Bernardi, coordinatrice del Centro. Quest’anno, la giornata mondiale dell’autismo cade in un periodo in cui le attenzioni e preoccupazioni, però, sono rivolti altrove: “Quest’anno”, prosegue la Bernardi, “è sicuramente particolare: gli eventi che solitamente organizziamo anche insieme al Fondo Autisminsieme di Brescia sono stati cancellati”.

Spazio Autismo non si ferma

Un 2 aprile sicuramente diverso dagli altri ma che ci può insegnare tanto… Ci può insegnare come una comunità può essere forte e come ogni piccolo gesto può essere grande se guardato con altri occhi. Grazie di 💙 a @Annalisa Fioletti @Luana Tomasi Angela Ghiroldi Angela Tognali Valentina Delaidelli Valentina Poli Silvia Magalli Bernardi e Nives Galli per lo splendido lavoro che svolgono ogni giorno e per questo video! #2aprile2020 #spazioautismo #autisminsieme #giornatamondialeautismo #solidarietà #insiemecelafaremo #quarantenasolidale

Pubblicato da Spazio Autismo su Giovedì 2 aprile 2020

Nonostante questo, le vostre attività non si sono fermate del tutto, sebbene abbiate dovuto inevitabilmente adeguarvi alle circostanze…

“Nel nostro quotidiano cerchiamo di affiancare le nostre famiglie. Le nostre operatrici del Centro le sentono tutti i giorni, per sostenerle in questo momento. In occasione della Giornata dell’Autismo abbiamo deciso di pubblicare sulla nostra pagina Facebook un video (in alto, ndr) che spiega cos’è l’autismo e cosa si può fare per una persona con autismo in un momento particolare come questo”.

Anche sul territorio, per ricordare questa giornata, si svolgono delle attività particolari, ma voi come lavorate?

“Le attività principali sono costituite dal lavoro delle operatrici del centro, che stanno cercando di trovare tutte le strategie possibili per far star bene i nostri bambini. Abbiamo accolto con favore alcune iniziative, come quelle del Comune di Corteno Golgi (che organizza questa sera alle ore 20:45 una videoconferenza sulla pagina Facebook del sindaco con Enrico Maria Fantaguzzi di Link@aut, ndr) o Malegno-Comunità che Educa (che ha proposto una lettura ed un laboratorio a tema online per bambini, ndr), ma come Centro preferiamo dare maggiore attenzione alle famiglie”.

Andrà tutto bene!

In questo periodo difficile un messaggio di vicinanza e speranza per le nostre famiglie 😘#autismo #spazioautismo #solidarietà #coronavirus #iorestoacasa #andràtuttobene

Pubblicato da Spazio Autismo su Mercoledì 25 marzo 2020

Come abbiamo già scritto, è stata rimandata “Di corsa per lo Spazio”, l’iniziativa che avrebbe visto Luca Ferro correre in Marocco a favore di Spazio Autismo. Ma è solo un rinvio, vero?

“La raccolta fondi prosegue, grazie a Luca Ferro che si è reso disponibile, ed al Fondo Sara Pedersoli, che da tempo raccoglie fondi per il nostro Centro e che ci ha permesso di ristrutturare la nuova sede, dove lavoriamo al momento, e che continua a sostenerci in tutti i modi per permettere a tutte le famiglie che ne hanno bisogno di avere un servizio ottimale per loro”.

Per chi volesse contattare Spazio Autismo, può farlo telefonicamente al 329 055 1717, oppure andando sulla pagina Facebook del Centro.

Share This