Il gruppo di minoranza “Brenesi per Breno”, che ha sostenuto fin dall’inizio la proposta di un referendum sulle grandi opere, non ha gradito le recenti esternazioni del sindaco Sandro Farisoglio.

 

Il primo cittadino a inizio settimana ha diffuso un comunicato in cui si afferma che l’amministrazione non intende affatto ostacolare il referendum ma allo stesso tempo non vuole sprecare risorse e fermare le progettazioni.

“Siamo di fronte a scelte importanti, che andranno a influenzare la vita della nostra comunità per decenni” controbatte alla stampa Giampiero Pezzucchi, capogruppo di minoranza a Breno. “Siamo contrari alle grandi opere e abbiamo espresso tutte le nostre perplessità nei due consigli comunali aperti da noi richiesti. In quella sede abbiamo anche dato la nostra disponibilità a ragionare su una collocazione diversa della piscina, ricevendo in risposta un perentorio noi andiamo avanti”.

Il sostegno al referendum, dicono inoltre dalla minoranza, è la massima espressione di democrazia. Il risultato, garantisce Pezzucchi, verrà accettato senza strumentalizzazioni e polemiche.

“I toni utilizzati dal sindaco nel comunicato ci sembrano di tutt’altro segno e riteniamo sia doveroso un invito alla calma, per affrontare questo passaggio che non può che rafforzare i valori democratici della nostra comunità” avverte Pezzucchi.

Share This