I lavori sono partiti in questi giorni, ma a Gratacasolo di Pisogne non si placa la polemica sulla nuova rotonda sulla via Provinciale della frazione. 200mila gli euro messi a disposizione da Comune, Regione e Provincia per un’opera che porterà al rifacimento dell’area dei parcheggi ed ad altre migliorie.

I commercianti, però, non ci stanno: secondo il titolare della tabaccheria di Gratacasolo, la cui famiglia ha ceduto parte dell’area per la rotonda, il progetto inizialmente proposto era differente. In particolare, l’intervento porterà all’eliminazione della cosiddetta controstrada che, parallela alla provinciale, passa di fronte ai negozi.

Senza questa, è il timore dei negozianti, i clienti potrebbero recarsi altrove per i propri acquisti. A fine anno è stata inviata al Comune una lettera per ritrattare la cessione dell’area, ma era troppo tardi. Per questo, sono state raccolte oltre 150 firme con cui si chiede un cambiamento del progetto. Il Comune sta cercando una soluzione che soddisfi tutti, ma la Provincia non consente la riapertura della controstrada. Da qui, la proposta dei commercianti, ovvero l’adeguamento del semaforo già esistente.

Share This