Un nuovo caso, 78 guariti e 3 decessi. Questi i numeri del report del 4 giugno pervenuto da Ats della Montagna. Un quadro non ancora del tutto stabile, che fa ben sperare sul fronte delle guarigioni, che salgono a 1295 dei 1832 casi censiti.

Nelle ultime 24 ore però si sono aggiunti 3 decessi, che fanno aumentare il totale a 197. La Vallecamonica sta ancora pagando, a tre mesi dall’inzio dell’emergenza, ma, come ha confermato il direttore generale dell’Ats di Brescia Claudio Sileo, il virus circola ancora e ci vorranno forse quattro mesi prima che si raggiunga la soglia degli zero contagi nella nostra provincia.

Ieri, dal territorio dell’Ats di Brescia, sono emersi 10 nuovi casi. Dall’inizio dell’epidemia, in tutta la provincia di Brescia si contano 14.820 casi, pari a più dell’uno per cento della popolazione. 

Share This