Domenica positiva per le squadre camune in campo

 

Il Darfo spicca dall’alto dei suoi 12 risultati utili e il 2-1 del sorpasso -una spettacolare rovesciata di capitan Zanardini – è la sublimazione del periodo d’oro dei camuni in Serie D, che chiudono 2-3 l’acceso derby contro il Ciliverghe.

Soddisfazione al Tassara per il pareggio a reti inviolate del Breno con la prima della classe, l’Adrense, che resta ugualmente in testa ma perde l’occasione di mettere due punti in più tra sé e le inseguitrici.

Si ferma la rincorsa del Bienno alle posizioni di testa del suo girone di Promozione. Marcia spedita degli avversari mantovani del San Lazzaro, unica rivale del Montichiari per il primo posto, che mette  a segno la rete decisiva.

In Prima categoria: il Sellero Novelle mantiene la propria imbattibilità esterna in campionato grazie allo 0-0 maturato ieri con la Nuova Valcavallina, quarto pareggio di una serie positiva.

I giallorossi di Maggioni si sbloccano nella trasferta con la Fara Olivana: un rigore trasformato da Bertagna alla mezz’ora del primo tempo spezza il sortilegio che teneva il Piancamuno lontano dalla prima vittoria in campionato.

La Virtus Lovere rimane in zona play off grazie al punto portato a casa da Castrezzato e alle due reti segnate da Abbattista.

Il Cividate Camuno, in Seconda categoria, piega l’Erbusco o-2 e si riavvicina alla zona play-off.

Incredibile punteggio per la Nuova Camunia, che riesce a segnare ben 9 reti contro il Castelcovati, che rimane a bocca asciutta

Share This