Due milioni e 260mila euro: a tanto il Bim ha fissato la base d’asta per l’edificio di sua proprietà che si trova in via Marconi ad Edolo, che fin dalla sua costruzione avvenuta negli anni Sessanta ha avuto varie destinazioni.

Dopo aver ospitato la scuola forestale, negli anni Ottanta è diventato convitto per gli studenti della scuola stessa; quindi è diventato una casa vacanze per famiglie ed infine, nel corso del 2021, ha ospitato il centro vaccinale anti Covid-19 dell’Alta Valle.

Dall’agosto scorso, inoltre, ospita una trentina di profughi afghani e, da questa primavera, anche ucraini. La struttura è gestita dalla Cooperativa Rosa Camuna, che aveva fatto un’offerta di acquisizione dell’immobile, offerta che però non è andata in porto; nonostante questo la cooperativa potrà comunque restare nella struttura per altri sei anni.

Tempo fa, l’ente aveva provato a venderlo al Comune di Edolo al prezzo di un milione di euro, ma anche quel tentativo andò in fumo. Ora, il nuovo bando, che prevede che le domande e le offerte siano presentate entro le ore 12:00 del 4 luglio: il materiale per partecipare all’asta si trova sul sito www.bimvallecamonica.bs.it.

Share This