Il giudice sportivo ha decretato la vittoria a tavolino per 3-0 del Legnano, che accede così alla finale per la promozione in Serie D.

Una notizia che era attesa anche in Vallecamonica: l’avversario del Legnano sarà il Breno.

Domenica, mentre si giocava Canelli-Breno, l’altro ritorno della semifinale degli spareggi nazionali di Eccellenza, quello tra Legnano e Obermais, non si è disputato.

Gli altoatesini si sono rifiutati di scendere in campo in seguito all’assalto subìto dal pullman dei tifosi da parte degli ultras lilla, che hanno preso a sassate il mezzo mandando in frantumi i vetri.

Le motivazioni del giudice sportivo: “Per aver rinunciato alla disputa della gara dopo che l’inizio della medesima veniva rinviato di 45 minuti, a seguito di disordini avvenuti all’esterno dell’impianto di gioco con aggressione al pullman dei propri sostenitori. Alle 16.10 le Forze dell’Ordine informavano l’arbitro di aver ristabilito le necessarie condizioni di sicurezza e tuttavia, i Dirigenti manifestavano oralmente e per iscritto la propria volontà di non disputare la gara“.

Domenica 2 giugno ad Inveruno (ore 15.30) il Legnano affronterà il Breno per il match d’andata della finale dei playoff nazionali. Domenica 9 giugno al Tassara il decisivo incontro di ritorno.

Tra l’altro il Breno è stato multato a Canelli con 300 euro perché i suoi sotenitori “per circa 75 minuti di gara hanno usato, nel loro settore, uno strumento acustico dal suono assordante”.

 

Share This