Si chiama ‘Il cibo delle Alpi’ l’iniziativa presentata lunedì a Breno e che racchiude tre progetti, che coinvolgono anche il Comune di Cerveno ed altre Amministrazioni.

 

L’idea è quella di valorizzazione i prodotti locali con iniziative specifiche, come ‘Da mangiare con gli occhi-Il cibo nell’arte della Vallecamonica tra il XV ed il XVI secolo ed oltre’, ricerca di Virtus Zallot, docente d’arte medievale dell’Accademia di Belle arti Santa Giulia di Brescia.

Guarda invece a più regioni il progetto ‘Le pan ner’, giunto alla seconda edizione, con l’intenzione di promuovere la produzione di pane di segale in tutto l’arco alpino. Infine, farà parte dell’iniziativa anche ‘Alpfoodway’, progetto che coinvolge non solo l’Italia, ma anche Francia, Svizzera, Germania, Austria e Slovenia, con lo scopo di valorizzare a livello interdisciplinare il patrimonio alpino. Proprio questo progetto sarà presentato sabato prossimo alle ore 16:30 alla Casa Museo di Cerveno.

Share This