In piena seconda ondata, il Circolo Culturale Ghislandi non ferma le proprie iniziative, pur adattandole ai tempi che stiamo correndo e sfruttando le nuove tecnologie. Così, il ciclo di incontri “Vallecamonica che Storia!” torna ad animare dibattiti e riflessioni con alcuni appuntamenti previsti tra novembre e dicembre.

Il primo si terrà il 18 novembre alle ore 20:30: affronterà il tema del rapporto tra l’uomo e le epidemia, soffermandosi in particolare su quella dell’influenza spagnola che, nel secondo decennio del Novecento, fece 50 milioni di vittime. L’incontro, il cui titolo sarà “Spagnola-L’epidemia rimossa”, cercherà quindi di ricostruire la memoria su quell’epidemia, individuarne le probabili cause, sottolineare l’importanza degli archivi ed illustrare le posizioni delle autorità e del mondo scientifico.

Il tutto alla presenza di Francesco Zeziola, ricercatore che presenterà, appunto, il rapporto tra uomo ed influenza, proponendo un breve excursus sulle principali epidemie. “Tornare sulla ‘scena del crimine’ insieme a uno studioso della materia è un pellegrinaggio doloroso”, dicono dal Circolo, “ma doveroso, allo scopo di cercare di comprendere le cause, le conseguenze e i rimedi per uscirne”. Per assistere all’incontro basta collegarsi online a questo link.

Share This