Brescia e provincia, dopo la tregua di lunedì e martedì quando i nuovi casi erano calati, hanno superato ancora quota mille. I nuovi positivi mercoledì sono stati 1.080. Di questi però “soltanto” 42 in Vallecamonica. I paesi da Pisogne a Ponte di Legno, sebbene la pressione sui reparti Covid dell’ospedale di Esine a marzo sia aumentata, si stanno difendendo dalla diffusione del virus. Ats della Montagna comunica inoltre zero nuovi decessi e 31 persone negativizzate.

Procede intanto la campagna vaccinale sul territorio in base alle categorie e alle fasce d’età. A tal proposito Poste Italiane ha annunciato che sono arrivati a Brescia ieri i corrieri SDA con le 17.800 dosi del vaccino AstraZeneca destinate al territorio bresciano.

Alcuni mezzi speciali SDA attrezzati con celle frigorifere, hanno preso in carico la consegna dei vaccini e hanno proseguito il loro viaggio per raggiungere le destinazioni finali: l’ASST Spedali Civili di Brescia, che ha ritirato 17.300 dosi, e l’ASST Valcamonica di Esine, dove erano attese 500 dosi.

Share This