Un’occasione lavorativa da non lasciarsi scappare da una parte, la possibilità di riavere in squadra una vecchia conoscenza dall’altra. E’ così che, il Darfo, ha potuto riaccogliere in squadra Cristian Spampatti, attaccante bergamasco 32enne che dei neroverdi era già stato il capitano durante il loro ultimo campionato in Serie D, due anni fa.

Spampatti, in realtà, era ancora legato al Caravaggio, società di Serie D che lo aveva confermato già a luglio. Ma poi le cose sono cambiate: nello specifico, un’opportunità di lavoro che Spampatti, considerato il periodo, ha preferito non lasciarsi scappare. Ha così contattato Stefano Cantamessi, direttore sportivo del Darfo, per sapere se fosse interessato a farlo giocare anche se non potrà dare la garantire la presenza a tutti gli allenamenti. Da parte della società camuna non ci sono stati dubbi: Spampatti va così a rinfoltire l’attacco del Darfo, che già poteva beneficiare di Michael Berta e Mattia Baccanelli.

“Abbiamo preso un grande attaccante per la categoria visto che ha sempre fatto quella superiore e ci darà una grande mano”, ha detto al Bresciaoggi Cantamessi, “nel momento in cui ha fatto una scelta lavorativa che non gli permetteva più di giocare in D, ha voluto solo Darfo. Questo dipinge il rapporto che aveva con questi colori e con il presidente Venturi”.

Share This