Non si arrestano i gesti di generosità dei camuni nei confronti della sanità in questo periodo di emergenza. Nel pomeriggio di mercoledì la Direzione Strategica dell’ASST della Vallecamonica ha tenuto presso l’ospedale di Esine una breve cerimonia di consegna di una nuova ambulanza.

La donazione è stata fatta dal geometra Bortolo Fiora, pensionato, residente a Darfo e ora ospitato presso la RSA “Villa W.A. Mozart” di Lozio, che ha deciso di dedicare quest’importante lascito alla memoria dell’amata moglie, Brunella Meloni, e dei due compianti figli Lia e Alberto Fiora.

L’automezzo è un’Ambulanza di Soccorso per emergenza di tipo A/A1 modello Volkswagen Transporter T6.1, del valore di più di 80mila euro, che è immediatamente entrata in servizio.

Si tratta di un mezzo adatto ad operare in un territorio morfologicamente complesso e prevalentemente montano come la Vallecamonica, essendo dotato di trazione integrale 4×4 permanente. Le sue dimensioni ridotte, rispetto ad ambulanze modello Fiat Ducato in dotazione, permettono di raggiungere così i centri storici e le vie particolarmente strette ed impervie.

L’ambulanza può effettuare trasporti con termoculla ed è fornita di completa dotazione per interventi di emergenza e trasferimenti in codice rosso. Essendo dotata di ventilatore polmonare portatile può diventare un’unità di rianimazione mobile.

Grazie alla generosità del signor Fiora i camuni avranno a disposizione un nuovo mezzo di soccorso all’avanguardia. La Direzione Strategica ha espresso grande riconoscenza per il gesto, anche da parte degli Operatori dell’ASST e di tutta la popolazione camuna.

Share This