La serata di chiusura di PontedilegnoPesia 2018 è stata contraddistinta dalla consegna del Premio MirellaCultura, riservato all’impegno sociale e costituito da una scultura di Edoardo Nonelli.

È andato all’ANA, l’Associazione Nazionale Alpini, che “nei suoi 99 anni di una storia nata subito dopo la Grande Guerra, segnata dal sacrificio di tanti Alpini, ha portato e porta avanti, rendendolo concreto, lo spirito che, da sempre, anima le ‘penne nere’: uno spirito di dedizione e solidarietà non solo quando vestono la divisa ma anche quando svolgono ruoli di supporto alle attività di Protezione Civile e di volontariato nei luoghi, in Italia e all’estero, dove si manifestano le necessità”.

Lo ha ritirato il presidente nazionale Sebastiano Favero, che a Pontedilegno ha proprio ricordato l’impegno attuale dell’Associazione nel Centro Italia e in Russia, a Nikolajewka. Luigi Ottoni ha poi suggellato il momento di intensa emozione con un brano tratto dal Reliquiario della Grande Tribolazione di Giuseppe Langella.

Share This