Il Papa ha la sciatalgia e sarà il cardinale camuno, originario di Borno, Giovanni Battista Re a sostituirlo nella celebrazione del Te Deum dell’ultimo dell’anno.

Papa Francesco è affetto da parecchio tempo dal disturbo nervoso, che si è acuito in quest’ultimo periodo fino ad obbligarlo a rinunciare a presiedere due importanti cerimonie in San Pietro: oltre al Te Deum di questo pomeriggio alle 17:00, non prenderà parte nemmeno alla Messa del primo giorno dell’anno, dedicata al tema della pace.

Il Cardinal Re mentre pronuncia l’omelia nella basilica di San Pietro

Entrambe le celebrazioni si terranno in forma ridotta, per via delle restrizioni imposte dalla pandemia in corso e in considerazione delle misure individuate dal governo Conte. Se il cardinal Re, decano del Collegio Cardinalizio, sarà presso l’altare della cattedra, nella basilica di San Pietro, per la celebrazione del Te Deum oggi, venerdì alle 10:00 sarà il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, a tenere quella di Capodanno.

Share This