C’è un rifugio che rischia di restare chiuso la prossima stagione estiva perché nessuno si è ancora fatto avanti per occuparsene. E’ il Baita Iseo di Ono San Pietro, di proprietà dal 1980 del Cai Iseo: proprio la sezione del Club Alpino Italiano, una volta appreso dal vecchio gestore la sua intenzione di non proseguire nella sua attività, si è mosso per trovare un sostituto.

Ad oggi, però, nessuno si è ancora fatto avanti. Da qui, l’appello lanciato dal gruppo, che cerca qualcuno con esperienza che possa prendere in mano il rifugio e garantirne l’apertura dal 1°giugno e per un periodo di cento giorni.

La struttura è buona, dispone di 24 posti letto ed ha un affitto basso. Il Baita Iseo si trova a 1.335 metri di quota, dietro l’abitato di Ono San Pietro: è utilizzato soprattutto da alpinisti ed escursionisti come punto di appoggio, raggiungibile da vari itinerari. Inoltre, appartiene ai 500 rifugi del circuito “Sentiero d’Italia Cai”. Chiunque fosse interessato può inviare una mail ad iseocai@gmail.com.

Share This