Continua a far discutere la diffida inviata dal prefetto a dieci Comuni bresciani e a tre Unioni per non aver approvato nei termini di legge, il 30 marzo, i bilanci di previsione del 2018.

Soprattutto in Vallecamonica, dove risultano quattro i municipi raqggiunti dalla lettera: Edolo, Ponte di Legno, Cividate e Sellero.

Ma proprio da Sellero arriva la precisazione del sindaco, Giampiero Bressanelli: il documento di programmazione finanziaria è stato varato lunedì 9 aprile.

La lettera di convocazione del Consiglio per la discussione sul previsionale è datata 30 marzo, quindi rientra nei termini, mentre la seduta è stata lunedì 9 aprile alle 18, ovvero il giorno prima della nota della Prefettura.

Dunque, al momento della comunicazione da palazzo Broletto – martedì 10 aprile a mezzogiorno – Sellero aveva già il bilancio.

“Non siamo dei fuorilegge – dichiara Bressanelli – e la prefettura dovrebbe essere al nostro fianco, non contrapporsi così minacciando di sciogliere gli organi elettivi”.

Anche gli altri Municipi si regolarizzeranno a breve, e hanno già programmato i Consigli: Ponte di Legno giovedì, Edolo il 20 aprile e Cividate il 23.

Share This