Il dissesto la fa da padrone in Vallecamonica dopo le piogge cadute abbondanti e praticamente senza sosta nell’ultimo fine settimana di agosto.

Sono numerose le situazioni di pericolo segnalate dai Comuni, alle quali si sta cercando di far fronte. Nel frattempo i sindaci hanno firmato apposite ordinanze per tutelare i cittadini e permettere lo svolgimento dei lavori necessari.

A Sonico l’emergenza è rientrata grazie alle opere di arginatura, e la Statale 42, dalla serata di domenica, è tornata transitabile a doppio senso di marcia. Ora la priorità è svasare il greto del fiume Oglio e del torrente Val Rabbia, che si sono alzati di alcuni metri.

Dopo giornate di intenso lavoro e di preoccupazione, anche a Stadolina di Vione, dove venerdì notte il torrente Vallaro è straripato invadendo la piana e costringendo all’evacuazione 14 persone, l’Ufficio territoriale regionale e i Vigili del fuoco hanno effettuato un sorvolo in quota per monitorare la situazione, che è stata giudicata sotto controllo.

Scendendo lungo la Valle si trovano smottamenti e pericoli a Capo di Ponte, dove il sindaco Ghetti ha emesso un’ordinanza per la chiusura al transito di via Pedena, la strada che da Cemmo porta a Pescarzo: qui dopo le piogge sono caduti degli alberi.

Il Comune di Paspardo cerca fondi per sistemare la strada che porta in Zumella (nella foto): la località Calchera è stata interessata sabato da uno smottamento e il fronte franoso è piuttosto esteso: vige il divieto assoluto di transito.

A Ono San Pietro si sono ripresentati i problemi nella zona del torrente Blé e da sabato è vietato il transito sulla pista ciclabile alta e sulla strada agrosilvo pastorale del Blé per rischio di dissesto idrogeologico. Non bastasse, si è creata una grande voragine nell’asfalto a causa delle piogge torrenziali sulla strada che porta in località San Pietro, con conseguente rottura dei sottoservizi. Anche per questa zona il sindaco Broggi ha firmato un’ordinanza in cui  vieta il transito, fino a revoca su via Cricolo. Nelle prossime ore è previsto un sopralluogo di Utr, per programmare un pronto intervento.

Aggiornamento strada verso S. Pietro.

Pubblicato da Comune di Ono S. Pietro su Lunedì 31 agosto 2020

Chiusa a senso unico alternato da domenica pomeriggio in seguito a una frana che da un terreno privato ha interessato il muro di sostegno della strada, la comunale Braone – Niardo.

A Borno strada interrotta in località Rocca, sull’intercomunale che collega con Ossimo Inferiore: sassi e terra hanno ostruito la carreggiata.

Share This