Sono circa 8mila gli immigrati presenti in Vallecamonica.

 

Una cifra pari all’8,1% dell’intera popolazione ed in linea con i numeri nazionali, ma inferiore rispetto a quelli provinciali e regionali. A dirlo lo studio di ‘InNetwork. Sperimentazione servizi innovativi in rete’, presentato oggi all’auditorium Mazzoli della Comunità Montana a Breno.

Lo studio ha analizzato i servizi rivolti agli immigrati in Vallecamonica, delineando un quadro sulla loro presenza sul territorio. Ne è emerso che la concentrazione maggiore di immigrati si registra a Darfo Boario Terme, con il 15,72% delle presenze.

Segue Pian Camuno (14,85%), Piancogno (13,98%), Braone (10,98%) e Cedegolo (10,12%). La maggior parte degli immigrati presenti in Vallecamonica, inoltre, arriva dal Marocco, dall’Albania, dalla Bosnia-Erzegovina e poi dall’Ucraina, Macedonia, Tunisia ed India.

Share This