Sabato 28 agosto duplice cerimonia per il premio “Impronta Camuna 2021”. Si svolgerà al mattino, alla presenza dei sindaci della Vallecamonica e della confinante Val di Sole, a cerimonia al Sacrario del Tonale, dove sono custoditi i resti dei militari morti durante la Prima Guerra Mondiale. In quel contesto avverrà la dedicazione dei ghiacciai dell’Adamello al Milite Ignoto. Proprio quest’anno infatti si celebra il centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto da Aquileia all’Altare della Patria a Roma.

L’Associazione Impronta Camuna consegnerà inoltre, per mano del presidente Roberto Bontempi, tre targhe “Adamello Vetta Sacra alla Patria” da affiggere nella sede della Comunità Montana di Valle Camonica e nei municipi di Saviore e Ponte di Legno e saranno consegnati rispettivamente al presidente Alessandro Bonomelli e ai sindaci Serena Morgani e Ivan Faustinelli.

Ci si sposterà nel pomeriggio alle 16:00 a Ponte di Legno, all’hotel Mirella, per il conferimento del Premio Impronta Camuna 2021 alla memoria del notaio Giuseppe Camadini, morto nel 2012: “Il notaio, cattolico, uomo di profonda fede e di grande spiritualità, è stato un instancabile promotore di iniziative culturali, scolastiche, educative, formative, editoriali e associative, dando il suo prezioso contributo al mondo finanziario, economico, imprenditoriale, bancario e assicurativo, favorendo la crescita e lo sviluppo economico di Brescia, della Valle Camonica e dell’Italia – si legge nella motivazione dell’Associazione Impronta Camuna.

Infine sarà assegnato un premio speciale alla trasmissione di Rai Uno “Linea Bianca”, che “ha valorizzato la Valle Camonica trasmettendo le immagini del Tricolore e della Cerimonia di consacrazione della Vetta Sacra alla Patria, svoltasi nel 2018”. Il Premio andrà al giornalista Angelo Mellone. Riconoscimenti anche a Lino Zani, Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi.

Share This