Ricavi in crescita nei primi sei mesi del 2018 per In.Bre, società attiva nel settore della produzione di energia elettrica derivante da fonti rinnovabili.

 

Nel primo semestre, fa sapere l’azienda, la produzione di energia elettrica è aumentata di circa il 70% passando da 42,2 GWh del 2017 ai 71,6 di quest’anno. Un incremento dovuto alla produzione delle nuove centrali in gestione alla controllata Pac Pejo e dei nuovi impianti Babbiona e Malcontenta, con un abbattimento di 36.500 tonnellate di anidride carbonica.

I ricavi del semestre sono pari a 9,6 milioni di euro, con un aumento del 37% rispetto all’anno scorso ed un Margine Operativo Lordo di 6,7 milioni di euro. Il risultato netto è di 1,4 milioni di euro, dopo aver stanziato ammortamenti per 3,7 milioni.

Ora, In.Bre si concentra sullo sviluppo delle nuove centrali, come quella di Iscla-Edolo, a Monno ed Edolo, di proprietà della partecipata Azienda Elettrica Alta Vallecamonica srl, mentre è stata presentata l’istanza per l’autorizzazione della nuova centrale Le Rive di Darfo, con potenza di 162 KW. La società ha anche ottenuto l’autorizzazione per la nuova centrale Traversa serie di Albino.

Share This