I carabinieri della Compagnia di Breno sono al lavoro per chiarire le dinamiche dell’incidente in cui è rimasto gravemente ferito il 15enne, residente ad Edolo, nella notte tra sabato e domenica scorsi a Pontedilegno. Il giovane, ora, si trova ricoverato al Civile di Brescia, dove i medici gli avrebbero indotto il coma farmacologico, in attesa di capire se si renda necessario un intervento chirurgico.

Tutto è accaduto intorno alle ore 03:00, in via Trento, nel tratto che può portare o sull’ex Statale 42 o sulla strada che porta al Gavia. Il 15enne era a bordo di una moto enduro Ktm insieme ad un amico 21enne, probabilmente di ritorno da una festa quando hanno perso il controllo del mezzo e sono caduti.

Sono stati loro a chiamare i soccorsi: sul posto è giunta un’ambulanza da Edolo e l’elisoccorso da Brescia. I sanitari, constatate le gravi condizioni in cui versava il più giovane, che non avrebbe ripreso coscienza e con ferite alla testa ed al torace, lo hanno intubato, sistemato sulla barella e caricato sull’elicottero, per trasportarlo a Brescia.

Il 21enne, invece, con ferite meno gravi, è stato trasportato ad Esine. Una volta che si sarà ripreso sarà sentito dai carabinieri, che stanno cercando di capire chi fosse alla guida della moto e le cause dell’incidente: i segni lasciati sulla strada non forniscono utili informazioni. Intanto, tutta Edolo è in apprensione per le sorti del 15enne, che vive in paese con la mamma ed il fratello.

Share This