Su un totale di 114 casi segnalati nel bresciano martedì, ben 42 sono camuni. Lo comunica Ats della Montagna attraverso il report aggiornato al 2 febbraio, in cui si evidenzia una leggera risalita della curva rispetto alla scorsa settimana.

Conforta, ancora una volta, il numero dei nuovi guariti, ovvero coloro che, dopo la malattia e la quarantena, hanno avuto esito negativo dai tamponi: se ne sono aggiunti altri 40. Nessun decesso ieri, mentre quello segnalato il primo febbraio si riferiva a una donna di 75 anni di Ponte di Legno, deceduta dopo diverse settimane di lotta contro il Covid.

Share This