La società camuna InBre, quotata in borsa, approda anche in Toscana. E’ dei giorni scorsi, infatti, la sottoscrizione di un contratto preliminare di compravendita con Electrade per l’acquisizione del 100% del capitale sociale di Appennino Energia, società titolare di un impianto idroelettrico in località Piastroso, in provincia di Lucca, e di Serchio Power, società titolare di due impianti sul fiume Serchio, sempre in provincia di Lucca.

Il prezzo per l’acquisizione è stato fissato sulla base di un enterprise value complessivo di circa 12,3 milioni di euro, di cui 6,2 milioni di Appennino Energia e 6,1 milioni di Serchio Power, a cui dovrà essere sommata la posizione finanziaria netta delle società alla data del closing.

InBre così conferma “il proprio programma di crescita, anche attraverso l’espansione per linee esterne”, ha commentato Battista Albertani, presidente del Gruppo, per cui “il progetto di crescita è sostenuto da un margine operativo lordo medio dalla data di quotazione ad oggi pari a circa il 71% dei ricavi netti”. Proprio la settimana scorsa la InBre ha esaminato ed approvato il progetto di bilancio di esercizio della società ed il bilancio consolidato del gruppo.

Share This