Con l’arrivo anche dell’elicottero e l’avvio delle operazioni si spegnimento, si è conclusa una notte di lavoro e soprattutto di monitoraggio, per decine di uomini dei Vigili del Fuoco dei gruppi di Edolo, Breno e Darfo Boario Terme ed i volontari dell’Antincendio Boschivo e Protezione Civile, chiamati a vigilare sull’incendio che dal pomeriggio di mercoledì sta interessando i boschi al confine tra Forno Allione di Berzo Demo e Novelle di Sellero.

Una situazione che, inizialmente, aveva interessato anche altri fronti: le fiamme si stavano sviluppando anche a Demo, in località Saletto e dietro la sede dell’Arnica, tre roghi che sono stati prontamente spenti. Su quello tra Forno Allione e Novelle, invece, non si è potuto intervenire, a causa del forte vento che sta soffiando in questi giorni in Vallecamonica.

(si ringrazia L’Arnica di Berzo Demo per il video)

Questo, unito alla siccità del periodo, non ha fatto altro che alimentare le fiamme, che avrebbero già bruciato trenta ettari di bosco e che si spera di poter spegnere nella giornata di oggi. I volontari de L’Arnica, insieme a quelli del gruppo Le Torri di Malonno, durante la notte hanno comunque cercato di contenere le fiamme, laddove possibile, e soprattutto hanno organizzato il lavoro a partire dalle prime luci dell’alba: predisposte due vasche da 12mila litri di acqua con pescante nel fiume Oglio, nella zona di Forno Allione.

Intanto, i Comuni di Berzo Demo e di Sellero si sono mobilitati fin dalla serata di mercoledì: a Berzo Demo l’erogazione dell’acqua potrebbe subire delle interruzioni per consentire le operazioni di spegnimento, mentre a Sellero il sindaco ha emanato due ordinanze, con cui ha chiuso al transito le strade agro-silvo pastorali e fatto evacuare le cascine sopra l’abitato di Novelle.

Sulle cause del rogo, si avanzano alcune ipotesi: tra queste, quella di una scintilla causata da alcuni cavi delle linee elettriche abbattute dal vento, favorita dal terreno secco, tant’è che la galleria della Statale 42 sul territorio interessato è rimasta senza luce. i volontari durante la notte hanno comunque cercato di contenere le fiamme, laddove possibile.

Questo, unito alla siccità del periodo, non ha fatto altro che alimentare le fiamme, che si spera di poter spegnere nella giornata di oggi. Intanto, i Comuni di Berzo Demo e di Sellero si sono mobilitati fin dalla serata di mercoledì: a Berzo Demo l’erogazione dell’acqua potrebbe subire delle interruzioni per consentire le operazioni di spegnimento, mentre a Sellero il sindaco ha emanato due ordinanze, con cui ha chiuso al transito le strade agro-silvo pastorali e fatto evacuare le cascine sopra l’abitato di Novelle.

Share This