E’ stato un pomeriggio di passione lungo il tratto più a nord della statale 42, quello di lunedì. Tutto è iniziato attorno alle 16:30 tra Malonno e Sonico, sul ponte Dazza, dove un’auto e una moto sono entrate in collisione. Lunghe code in entrambi i sensi di marcia hanno paralizzato la circolazione in un tratto in cui sono ben poche le vie alternative da percorrere. Una di queste, quella che da Malonno sale a Comparte e si ricollega con Sonico, è rimasta a sua volta congestionata.

Per soccorrere le persone coinvolte nell’incidente è dovuto intervenire l’elisoccorso da Como, poiché quello dalla più vicina Sondrio è rimasto a terra a causa del meteo avverso. L’eliambulanza ha caricato il centauro, ferito agli arti inferiori, in codice rosso. Si trova ai Civili di Brescia in condizioni serie. L’automobilista è stato trasportato all’ospedale di Esine dall’ambulanza de L’Arnica.

Nel frattempo si è abbattuto sulla stessa statale 42 il temporale che ha causato l’improvvisa esondazione del fiume Oglio in località Iscla di Monno. Pochi chilometri più avanti, dunque, un’altra colonna, in questo caso senza soluzione, se non quella di fare inversione e tornare verso Edolo e Cedegolo, oppure tentare di scavalcare l’area dell’esondazione, con tutte le incognite del caso, salendo dal Passo del Mortirolo. Chi non ha trovato un posto dove passare la notte ed era diretto in alta Vallecamonica è stato ospitato nella palestra delle scuole elementari di Edolo, dove la Protezione civile ha preparato e messo a disposizione delle brandine.

Share This