La 59enne di Lovere che sabato pomeriggio è stata al centro dell’incidente sulla Statale 42 ad Esine in cui è morto il 26enne Manuele Mondini di Gianico, che stava percorrendo la strada in  moto, è indagata per omicidio stradale.

 

La donna, sabato pomeriggio, con la sua Yaris ha effettuato un’inversione ad U, che ha travolto il ragazzo, in gita con altri amici, anche loro in moto. Nonostante si sia fermata per prestare soccorsi al giovane, la donna è stata subito attaccata dagli altri motociclisti per la sua manovra.

Arrivati sul posto i carabinieri, la donna si è subito costituita, in stato di shock. Sulla dinamica dell’incidente lavorano i Carabinieri della Compagnia di Breno, che nelle ultime ore hanno anche intensificato i controlli sulla Statale 42, per limitare gli eccessi di velocità.

Share This