Tre persone, una ragazza di 29 anni, un ragazzo della stessa età ed un uomo di 50 anni sono rimasti coinvolti, nel pomeriggio di mercoledì, in un incidente stradale che ha inevitabilmente causato disagi molto pesanti al traffico sulla Statale 42.

Il tutto è avvenuto intorno alle ore 17:00, nel tratto tra l’uscita di Boario e quella di Darfo, all’altezza del cimitero di Montecchio. Qui, per causa ancora in corso di accertamento, una Fiat Panda guidata dalla 29enne in direzione Breno ha invaso l’opposta corsia di marcia, costringendo un mezzo pesante guidato dal 50enne a sterzare. Il camion, che trasportava oltre duecento quintali di carico, ha prima divelto il guard rail per trecento metri, ed è poi finito nella scarpata sottostante.

Se l’uomo è uscito dal mezzo con le proprie gambe e fortunatamente senza ferite, a destare le maggiori preoccupazioni sono state le condizioni della 29enne, che i soccorritori giunti sul posto hanno trovato in arresto cardiocircolatorio: è stata quindi portata, tramite l’elicottero giunto da Sondrio, all’ospedale di Sondalo, con traumi multipli al torace ed agli arti. Il ragazzo che viaggiava con lei ha invece riportato un trauma toracico ed è stato trasportato all’ospedale Sante Capitanio e Gerosa di Lovere.

La strada è stata chiusa in entrambe le direzioni per consentire le operazioni di soccorso e di pulizia della carreggiata: sul posto, oltre ai soccorritori, anche i Vigili del Fuoco, la Polizia Stradale ed i carabinieri di Breno. La riapertura del tratto è avvenuta solo di notte, dopo che con un’autogru è stato recuperato sia il camion che il suo carico.

[Foto da Giornale di Brescia]

Share This