Un’inchiesta accerterà le cause dello schianto che ha ucciso i due operai camuni sulla A4.

Il pm Roberto Piccione ha iscritto nel registro degli indagati il camionista tamponato dal furgone su cui viaggiavano Alessandro Bontempi e Alex Vintu, un atto dovuto per poter svolgere tutti gli accertamenti del caso.

Ieri i sindacati, con una nota congiunta di Cgil, Cisl e Uil di Vallecamonica, hanno preso posizione, ribadendo che «in questo periodo caratterizzato da una ripresa», l’impressione è che “il tema della sicurezza sia scivolato agli ultimi posti delle priorità”.

Nel settore dell’edilizia e in generale nel mondo del lavoro sono troppi gli infortuni. “È necessario mettere al centro il valore della vita e la qualità del lavoro” hanno aggiunto i sindacati esprimendo il loro cordoglio alle famiglie delle vittime.

Share This