Un malore, una distrazione o un guasto dell’auto: sono queste le ipotesi al vaglio dei carabinieri di Artogne e della Compagnia di Breno, che stanno indagando per fare chiarezza sul tragico incidente in cui giovedì pomeriggio ha perso la vita Celestino Oliveri, 71enne nato a Novara ma residente ad Adro, che stava viaggiando sulla Statale 42 in direzione Brescia.

Erano le ore 16:00 circa quando, all’altezza dello svincolo per Pian Camuno la sua auto, una Subaru Impreza, ha invaso l’opposta corsia di marcia, da cui stava provenendo un camion. L’impatto è stato inevitabile: la macchina ha distrutto l’asse anteriore del mezzo pesante, per poi fare un giro su se stessa e finire contro il guard rail.

Per il 71enne non c’è stato nulla da fare: i soccorritori giunti con l’elisoccorso da Bergamo non hanno potuto fare altro che estrarre, insieme ai Vigili del Fuoco, il corpo dalle lamiere. Illeso, ma sotto shock, l’autista del camion.

La strada è stata inevitabilmente chiusa al traffico, per permettere i rilievi di legge ed il recupero dei mezzi: il traffico è stato deviato sulla viabilità secondaria, causando lunghe code e disagi. La Statale 42 è stata riaperta in serata.

[Foto da Teleboario]

Share This