Per rendere ancora più attrattivi i territori lombardi in vista delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina del 2026, la Giunta regionale ha approvato lo schema di convenzione per il finanziamento a fondo perduto per la realizzazione di alcune infrastrutture sportive.

Un totale di 17,5 milioni di euro provenienti dal Ministero del Turismo per realizzare opere che non solo serviranno nell’ottica di rendere la Lombardia pronta ad accogliere tutti coloro che giungeranno in vista delle competizioni, ma che -una volta concluse- resteranno a disposizione dei residenti.

Nove, in tutto, i Comuni interessati dal finanziamento. Di questi, due sono camuni: uno è Borno dove, con 4.750.000 euro, si procederà alla realizzazione della nuova telecabina di arroccamento con il Monte Altissimo ed un nuovo rifugio; l’altro è Pontedilegno, che riceverà tramite l’Unione dei Comuni dell’Alta Valle tre milioni di euro per il nuovo palazzetto per il ghiaccio.

“Impianti ecosostenibili”, ha sottolineato Antonio Rossi, sottosegretario regionale alla Presidenza con delega a sport, Olimpiadi 2026 e grandi eventi, “da sfruttare anche dopo le Olimpiadi per la valorizzazione turistico-sportiva delle nostre montagne”.

Share This