Con l’assemblea straordinaria dei soci che si è tenuta mercoledì scorso, la Iniziative Bresciane, società con sede a Breno specializzata in impianti idroelettrici di piccole dimensioni, ha approvato un aumento di capitale sociale riservato a Dolomiti Energia Holding.

L’aumento è pari a 17 milioni e 350mila euro, che permetterà alla multiutility trentina di entrare nella società camuna come partner con circa il 16%. La notizia giunge dopo l’approvazione dell’accordo di investimento proposto da Dolomiti Energia Holding avvenuto a settembre: l’aumento è stato effettuato mediante emissione di nuove azioni ordinarie con gli stessi diritti e le stesse caratteristiche delle azioni ordinarie della In.Bre già in circolazione.

Durante la stessa assemblea, però, è stato approvato anche un altro aumento di capitale, per un massimo di 7 milioni e 990mila euro, tramite anche in questo caso di emissioni di nuove azioni ordinarie da offrire in opzione agli aventi diritto. La In.Bre fa sapere anche che il prezzo di emissione delle nuove azioni, così come il numero massimo di azioni da emettere ed il periodo di offerta in opzione, saranno oggetto di delibera da parte del consiglio di amministrazione da assumersi in prossimità dell’inizio dell’offerta stessa. In entrambi i casi il termine massimo di esecuzione è stato stabilito entro il 31 dicembre.

Share This