Sono ricoverati in camera iperbarica don Ermanno Magnolini, parroco di Berzo Demo e Monte Berzo, e don Oscar Ziliani, parroco di Vezza d’Oglio ed Incudine, dopo essere rimasti intossicati dal monossido di carbonio durante la loro permanenza in una casa parrocchiale a Quercegrossa (Siena).

I due, stando alle prime informazioni giunte, stavano trascorrendo qualche giorno di riposo e di meditazione nella struttura: l’allarme è scattato martedì intorno a mezzogiorno, probabilmente a causa del cattivo funzionamento della stufa. I sacerdoti sono stati trasferiti all’ospedale senese di Santa Maria delle Scotte e da lì, in elicottero, all’ospedale Misericordia di Grosseto, dove sono stati ricoverati in camera iperbarica: la situazione più critica sarebbe quella di don Magnolini.

Share This