Si sono chiuse il 4 febbraio sulla piattaforma online del Ministero dell’Istruzione le iscrizioni alle scuole superiori per il prossimo anno scolastico.

L’inversione di tendenza in provincia di Brescia è da considerare storica, poiché i licei sono stati preferiti agli istituti tecnici, come ha rilevato il Polo provinciale per l’orientamento, che ha sede all’istituto Tartaglia-Olivieri di Brescia.

Un sorpasso avvenuto però principalmente nella zona di Brescia e della Valtrompia, dove il 43,68% delle iscrizioni si è dirottato sulla formazione liceale.

L’ambito 8, quello della Vallecamonica, invece, non rispecchia il trend generale e vede gli istituti tecnici in aumento con il 33,23%: su 924 iscrizioni online totali, sono stati scelti da 307 studenti. L’anno scorso i tecnici, che si distinguono in vari indirizzi, si attestarono sul 30,95% delle preferenze.

I licei in Vallecamonica sono invece in calo, con un 35,06%, quando avevano toccato quota 38,31% alle iscrizioni del 2021. Stando ai numeri, a settembre inizieranno il liceo 324 adolescenti camuni.

Reggono il colpo i Cfp, i Centri di formazione professionale della Regione, che convincono il 20,34% dell’utenza in Vallecamonica, 188 iscritti. Da citare anche l’11,36% di iscritti agli istituti professionali (come l’alberghiero).

Si tratta comunque di numeri che vanno rapportati al calo demografico: in Vallecamonica si calcola un -11,29% di utenti rispetto allo scorso anno. In linea di massima si sono iscritti al primo anno di superiori i nati nel 2008.

Share This