Più di due milioni di euro sono stati erogati dalla Regione Lombardia per il presidio ospedaliero di Iseo.

Si adeguerà la struttura sia dal punto di vista delle norme antincendio sia antisismiche.

In questi giorni al Pronto Soccorso sono in corso lavori di rinnovo strutturale e degli impianti, la prima parte dei quali sarà conclusa entro la fine di febbraio.

Il secondo stralcio di lavori si concluderà nel mese di settembre.

Le opere per adeguare il Pronto Soccorso ammontano a 500mila euro, più ulteriori 160mila euro per gli arredi; la stessa cifra è a disposizione anche per l’antincendio mentre per l’adeguamento antisismico i costi previsti e finanziati sono di 980mila euro.

In particolare nel mese di febbraio si affronterà la lavorazione più complessa, che consiste nell’ampliamento dell’attuale centrale idrica e nella realizzazione della nuova vasca antincendio, di cui il presidio non è dotato.

Per l’ottimizzazione degli spazi e delle specialità presenti all’interno del presidio iseano si rende necessario lo spostamento della radiologia, oggi collocata nella parte sotterranea della struttura. Per questa destinazione, ancora da progettare e finanziare, i costi previsti sono di due milioni e quattrocentomila euro.

Share This