L’ennesima rete da pesca abusiva è stata rinvenuta nel fine settimana nelle acque del Sebino. La grande rete killer era lunga 50 metri ed è stata trovata nei pressi del Sassabanek a Iseo.

Sul posto, in seguito alla segnalazione di un cittadino, si sono recati gli equipaggi della Polizia provinciale di Brescia e la Guardia costiera ausiliaria con le proprie imbarcazioni.

La Riserva delle Torbiere, adiacente a Sassabanek, negli ultimi mesi è stata teatro di eventi allarmanti per quanto riguarda la pesca di frodo, che normalmente avviene in notturna.

I bracconieri, oltre a buttare in acqua reti e trappole illegalmente, bivaccano nella riserva. Lo testimoniano le numerose bottiglie di vetro che si trovano al mattino seguente a riva e in acqua.

Share This