Alla vigilia di Pasqua Marco Ghitti, sindaco di Iseo, ha annunciato la revoca delle deleghe (al Bilancio, Tributi, Commercio, Farmacia Comunale e Partecipazioni) all’assessore Giovanna Prati. Nessuna crisi, però, all’interno dell’Amministrazione Comunale, ci tiene a precisare il primo cittadino, che ha sottolineato come la decisione sia stata presa dal momento che “l’assessore in più occasioni ha espresso pareri personali non in linea con la politica della maggioranza”.

Secondo quanto riportato dal Giornale di Brescia, sembra che Prati sia stata contraria all’aumento della Tari per i commercianti ed alla realizzazione di un supermercato della catena Lidl, su cui alcuni iseani si erano già schierati contro.

L’allontanamento dell’assessore Prati, sottolinea Ghitti, “non rappresenta nessuna rottura dell’asse del centrodestra, tanto meno con Forza Italia, ma di un atto dovuto nei confronti di una singola persona, di indiscussa preparazione, che però non gode più della nostra fiducia”. Al suo posto, nel prossimo Consiglio comunale, sarà nominato un nuovo assessore al Bilancio, “una figura esterna ma di alto profilo tecnico, che certamente saprà svolgere l’incarico nel migliore dei modi”.

Da Forza Italia, però, tramite le parole di Alessandro Mattinzoli, segretario provinciale, e Paolo Fontana, responsabile degli enti locali, arriva la richiesta di annullare la revoca: “Tra alleati che hanno ottimi rapporti”, si legge nel documento da loro firmato, “non ci comporta in questa maniera”.

Share This