A poco più di due anni dalla sua scomparsa, avvenuta il 1° gennaio 2020, Iseo torna a ricordare Vittorio Fusari, rinomato chef che non ha mai dimenticato le sue radici. Lo farà con una mostra la cui inaugurazione è avvenuta oggi, 12 febbraio, giorno del compleanno di Fusari: “La rivoluzione attraverso il cibo”, questo il titolo della mostra, è allestita al Castello Oldofreddi e sarà visitabile fino al 3 aprile (dal martedì alla domenica dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle ore 14:00 alle 18:00), realizzata dal Gruppo Iseo Immagine, in collaborazione con la famiglia e Slow Food.

Al suo interno sarà possibile ammirare alcune composizioni fotografiche sulla gioventù dello chef, alcuni pannelli provenienti da Farecibo2012 della condotta Slow Food Vallecamomica ed una rassegna di articoli e foto che raccontano la vita di Fusari tramite alcune sue ricette (che poi finiranno nell’Università di scienze gastronomiche di Pollenzo che l’Università stessa e L’Associazione Slowfood hanno voluto intitolare a suo nome).

Per onorare Fusari, inoltre, ventisette ristoranti tra Vallecamonica, lago d’Iseo ed il resto della Lombardia proporranno per tutta la durata della mostra un piatto pensato e dedicato a lui: tra questi, alcuni locali di Esine, Lozio, Iseo e Monte Isola.

Share This