Il mandato di Mauro Testini, nominato presidente dell’Unione dei Comuni dell’alta Vallecamonica, si concentrerà su tre punti chiave legati a turismo, viabilità e sport.

 

Soprattutto su quest’ultimo, cruciale sarà la decisione sulla sede delle Olimpiadi invernali del 2026: se dovessero essere scelte Milano e Cortina, infatti, ci sarebbe anche qualche probabilità che sia coinvolta Pontedilegno per l’eventuale inserimento tra i giochi dello scialpinismo e delle caspole.

Se sul fronte turistico, invece, Testini è consapevole che si deve lavorare sul miglioramento dell’offerta ricettiva e sulle infrastrutture per le due ruote, è la viabilità il nodo più difficile da sciogliere. Con l’arrivo delle Terme a Pontedilegno, infatti, si calcolano tra i 50 e gli 80mila turisti in più, numeri che farebbero collassare l’attuale viabilità in alta Valle. Per questo motivo, a breve l’Unione incontrerà l’Anas per discutere della necessità di mettere in pratica alcune opere senza aspettare ulteriormente.

Share This