L’Unione dei Comuni della Valsaviore non verrà commissariata.

Approvato in extremis da parte dell’ente, che aggrega Berzo Demo, Cedegolo, Saviore, Cevo e Sellero, il conto consuntivo del 2017.

Il rischio del commissariamento era molto concreto qualora non fosse stato approvato nei tempi dettati dalla Prefettura.

Tra i punti delineati nel corso della seduta: i 222 mila euro di avanzo, il rispetto del limite di indebitamento, il rispetto dei principi di bilancio e il rispetto degli equilibri finanziari, e nessun debito fuori bilancio.

Nello stesso contesto nel frattempo è arrivata la smentita della presunta incompatibilità tra il ruolo di revisore dei conti e quello di consigliere dell’Agenzia regionale anticorruzione di Giovanna Ceribelli, responsabile dell’organo di controllo. Qualche giorno fa l’Arac, l’Agenzia regionale anticorruzione, ha risposto alla lettera sottoscritta dai sindaci dell’Unione affermando che il problema non sussisteva, e che quindi la professionista poteva tranquillamente mantenere l’incarico.

Share This