C’è anche la Ciclovia ad anello di Iseo tra le quattro riconosciute come Ciclovie Nazionali grazie alla proposta avanzata dalla Regione Lombardia al Ministero delle Infrastrutture, che l’ha recepita nel Piano Generale della Mobilità ciclistica ora in approvazione.

Il progetto della Ciclovia Iseo, in realtà, è ancora in divenire: durante un recente incontro con Aria ed Anas è stato presentato ai Comuni attraversati ed alla Comunità Montana il documento di fattibilità. L’idea originaria sarebbe quella di creare un percorso ciclabile che attraversi il periplo del lago d’Iseo e di Monte Isola, per un totale di quasi 77 chilometri.

Per realizzarlo, però, servirebbe la cifra non indifferente di novanta milioni di euro: per questo, si stanno valutando delle soluzioni alternative e meno costose, che comporterebbero lo stralcio di alcuni tratti legati alla sponda bergamasca, dal momento che sarebbe data maggiore priorità ai tratti Castro-Vello di Marone e Iseo-Predore.

Il riconoscimento di “ciclovia nazionale” potrebbe ad ogni modo facilitare i lavori, dal momento che permetterà di accedere a finanziamenti previsti per questo tipo di infrastrutture oltre che, ovviamente, a conferire al percorso maggiore visibilità ed attrattività turistica. Oltre alla Ciclovia Iseo, sono state riconosciute Ciclovie Nazionali anche la Ciclovia Lago Maggiore, la Ciclovia Alpina e la Ciclovia Milano-Monaco.

Share This