Con 397 nuovi casi in provincia di Brescia e 6.204 in tutta la Lombardia ed un aumento del tasso di positività del 3,4% su scala nazionale, dal 16 giugno –a meno che dal Governo non ci sia una marcia indietro- si entra in una nuova fase per quanto riguarda le regole in vigore contro la diffusione del Coronavirus.

Dopo un primo allentamento delle misure messo in atto dal 1° maggio scorso, ora l’obbligo della mascherina cade anche in altre situazioni. Non sarà più obbligatorio indossarla, infatti, nei teatri, al cinema ed agli eventi sportivi al chiuso; resta l’obbligo negli ospedali e nelle case di riposo.

Per quanto riguarda i trasporti, il Governo sta invece pensando ad una proroga dell’obbligo di mascherina FFP2 fino al 30 settembre per il trasporto pubblico locale e la lunga percorrenza; niente mascherina, invece, per chi viaggia in aereo.

Novità, inoltre, per l’obbligo vaccinale, che decade per gli over 50, insegnanti, personale scolastico e Forze dell’Ordine, mentre resta per il personale sanitario ed al lavoro nelle Rsa: la campagna vaccinale prosegue comunque fino a fine anno. Infine, il capitolo esami scolastici: per chi dovrà affrontare le prove di terza media e la maturità non sarà più obbligatorio indossare la mascherina, ma fortemente raccomandato.

Share This