Prosegue il lavoro della Comunità montana per la valorizzazione dei siti estrattivi presenti in Vallecamonica, tramite il progetto ‘La memoria delle pietre’.

 

Scaduto il bando per la formazione di un gruppo di lavoro composto da un geologo, uno storico, un antropologo ed un foto-video documentarista, ora è il momento di mettere mano ai siti stessi, con interventi di restauro dei portali in pietra presenti in numerosi paesi lungo tutta la Valle.

Sono i Comuni di Vione, Vezza d’Oglio, Cevo, Braone, Cerveno, Losine, Lozio, Ono San Pietro, Bienno e Darfo Boario Terme i diretti interessati: la presenza sul territorio di siti da cui estrarre granito, porfido, pietra simona e marmo bianco dà loro diritto di partecipare al bando per interventi che saranno finanziati dalla Comunità Montana per metà dell’intero importo e per una cifra non superiore ai 2.500 euro, per un totale di 50mila euro messi a disposizione dall’ente. Le domande dovranno pervenire entro il 20 agosto. A questo intervento ne seguiranno altri, con l’obiettivo di valorizzare i siti tramite installazioni e spettacoli e di creare un percorso culturale tematico che metta al centro i siti estrattivi.

Share This